Insieme Per Ravello | IL CONSIGLIO COMUNALE DEL 31 LUGLIO – PUNTO PER PUNTO
2500
single,single-post,postid-2500,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,qode-title-hidden,qode_grid_1300,side_area_uncovered_from_content,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-10.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
1senza-titolo-1

IL CONSIGLIO COMUNALE DEL 31 LUGLIO – PUNTO PER PUNTO

Un Consiglio Comunale quello celebratosi ieri pomeriggio improntato sui provvedimenti collegati al Bilancio Comunale dell’Ente (Variazioni ed equilibrio di Bilancio ed approvazione del D.U.P.), imposta di soggiorno e fondazione Cargaleiro.
In apertura della seduta, dopo le comunicazioni del sindaco, le interrogazioni del nostro gruppo hanno approfondito i motivi della segnalazione dell’auto in sosta vietata del sindaco che sui social ha generato discussioni e dibattiti contrastanti. Accuse, risposte al vetriolo e minacce ci hanno spinto, in sede opportuna, dunque a interrogare l’amministrazione sui criteri di autorizzazione all’ingresso nelle zone a T.L, sul profilo giuridico della fondazione e, alla luce delle dichiarazioni del Sindaco, una su tutte le incompatibilità, anche morali e familiari, delle nomine espresse dal primo cittadino nel corso del suo mandato.
Sugli argomenti all’ordine del giorno in materia di bilancio – che vedevano la previsione di due interventi con l’utilizzo del mutuo contratto dall’Amministrazione Insieme per Ravello per la costruzione della nuova scuola media -, abbiamo espresso voto contrario ribadendo ancora una volta la forte opposizione alla rinuncia del progetto che avrebbe dotato Ravello di un polo scolastico all’altezza delle sue esigenze e in grado di garantire la crescita sociale e culturale delle future generazioni.
Per la terza volta si è tornati in consiglio per modifiche all’impianto dell’imposta di soggiorno che Ravello è stato tra i primi ad istituire in costa D’Amalfi con l’amministrazione Vuilleumier.
Ancora aumenti al sistema di accoglienza turistica ravellese: dopo l’incremento del 15% alle tariffe del sistema dei parcheggi e gli aumenti sull’occupazione del suolo pubblico e sulla Tari, la giunta Di Martino ha portato al massimo le tariffe per l’imposta di soggiorno.
Dai banchi dell’opposizione gli attuali amministratori reclamavano esenzioni per gli alberghi aperti tutto l’anno, riunioni con gli operatori e commissioni consiliari. Oggi che ricoprono invece ruolo di maggioranza, le prospettive cambiano. Le opposizioni vengono ignorate e ciò che ieri era nero oggi diventa bianco.
Il nostro voto contrario esprime il nostro disappunto per la mancanza di un progetto complessivo e per l’estrema farraginosità delle procedure introdotte nelle modalità di dichiarazione delle presenze che non hanno ancora favorito risultati lineari e dettagliati, ma soprattutto utili all’analisi complessiva.
Il punto all’ordine del giorno relativo, infine, alla Fondazione Cargaleiro – dopo la sospensione del Consiglio e l’incontro in Conferenza dei Capigruppo – è stato rinviato in vista di un progetto condiviso in continuità con quanto fino ad oggi realizzato ed in sinergia con la Provincia di Salerno quale socio fondatore.